La filosofia di Andyfender.

Per chi non riesce a stare con le mani in mano
Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

La filosofia di Andyfender.

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda andyfender » 29/01/2014, 5:02

Cari Amici buongiorno.
Oggi vi disturbo con uno sfogo personale,ma che vuol essere anche una spiegazione di tutto ciò che ho scritto ed anche dei quiz che propongo e che ho proposto finora e che hanno,(come scopo nascosto) condividere con voi il mio modo di pensare e di gestire la nostra attrezzatura.

Ho visto e vedo tutt'ora tante, troppe persone, che si rovinano esistenza e portafoglio,sostituendo in continuazione i componenti della propria attrezzatura. Cambiano ampli,pedali,cavi, chitarra perchè non sono mai contenti di quello che "sentono".
Assodato che dalle rape non si può tirare fuori il sangue, non dobbiamo nemmeno pretendere di raggiungere il suono dei nostri Idoli, a meno di non avere un conto in banca con tanti zeri. Ma nemmeno se io l'avessi getterei il denaro con continui acquisti e sostituzioni, semplicemente perchè il MASSIMO, l'ECCELLENZA nel suono NON si potrà mai raggiungere in quanto si può avere sempre di più. Non esiste un limite raggiungibile oltre il quale non si può andare: tutto è sempre migliorabile all'infinito.
Vediamo,nel campo dell'HI-FI, impianti da centinaia di migliaia di euro!! Non sto esagerando,parlo di cifre con 5 zeri in euro.Ciò nonostante, non sono ancora il massimo: nessun patito della Musica e del Suono potrà mai dire di possedere il TOP, il MEGLIO che esiste.
Questo può essere anche affascinante (e lo è),ma per chi ha un budget limitato ed entrate da pensionato come le mie non è certo nemmeno lontanamente fattibile.
Per cui mi sono sempre IMPOSTO, di cercare semplicemente di migliorare quello che possiedo con interventi al minimo della spesa,ma al massimo del risultato,perdendoci ore di lavoro manuale, esperimenti,prove, riflessioni, delusioni,ma vi assicuro anche con tanta soddisfazione.
Vediamo un esempio che mi sembra esauriente come spiegazione,almeno a mio parere.

Prendiamo un ampli venduto in negozio a 100 €. Qualcuno si metterà a ridere leggendo questa cifra: come vuoi pretendere che suoni una trappola del genere!
Ma facciamo una analisi più dettagliata: se viene venduto a questa cifra, a chi lo costruisce verrà a costare(voglio esagerare) 15-20 €.Poi la catena commerciale lo farà arrivare fino a noi con i ricarichi di ogni passaggio di rivenditore, alla cifra che l'abbiamo pagata.
Perchè costa al costruttore così poco? Perchè usa materiali economici ed ha ragione. Mi spiego meglio. Lui non compera 1 metro di cavo,4 transistor, 4 valvole, 5 condensatori e altro ancora. Compera chilometri di cavo e migliaia di componenti di tipo diverso. A questo livello anche un centesimo di risparmio su un componente fa arrivare a cifre importanti il margine di guadagno che avrà.
Questa è la SUA filosofia giustissima e, commercialmente parlando, inattaccabile: la base del commercio e cioè battere la concorrenza in qualsiasi modo, iniziando dal prezzo.
Quindi, la qualità del nostro 100 € sarà senz'altro scarsetta.

Però,(c'è sempre un però!) per noi fortunatamente è diverso.Noi possiamo fare dei cambiamenti su questo povero ampli, e l'impegno economico non sarà esorbitante: ci basta, magari, 1 metro di filo buono per cambiare i collegamenti interni più importanti, una sola valvola diversa( ma ben scelta), anche un transistor solamente da poche decine di centesimi, 4 metri di filo decente per farci un ottimo cavo per collegare la chitarra (se sappiamo COME farlo) e via dicendo.

A proposito di transistor: sapevate che la sostituzione di UN SOLO transistor con un altro diverso,ma MIRATO, in un pedale, comporta una miglioria che nemmeno è pensabile?? Ed il costo è irrisorio: credo meno di un €,ma ci sembrerà di avere un pedale Boutique.

Alla fine con pochi euro vi assicuro che avremo dei risultati ottenibili soltanto con l'acquisto di un ampli del valore di 3-4 volte superiore. E non vi nomino la soddisfazione di avere fatto tutto ciò con le proprie mani e con propria testa.

Questa è la mia filosofia personale. Non pretendo sia condivisa,non pretendo di essere nel giusto, ma convinto sì!

Ed a proposito,tanto per fare un esempio che implica anche l'ultimo quiz: evitate come la peste un cavo sia di segnale che di alimentazione che abbia i conduttori paralleli!!!! E' il peggiore difetto che esista!!!! Lo facciamo noi un ottimo cavo e non ci costa quasi nulla!!! Grazie e scusate lo sfogo. Ciao. A

Avatar utente
arwoor
Contributor
Contributor
Messaggi: 520
Iscritto il: 12/11/2011, 18:06

Re: La filosofia di Andyfender.

  • Cita

Messaggioda arwoor » 29/01/2014, 9:54

giuste osservazioni Andy, Robert Keeley partendo da questi presupposti sta facendo i soldi "customizzando" pedali famosi, dai un'occhiata al suo sito o fatti una ricerca in rete ,interessante,usa le stesse tue parole....io confesso la mia ignoranza con l'elettronica e la mia ancestrale paura dei fili elettrici (...hem,averti come vicino di casa! :hi: )...però immagino che se il range di miglioramento su ampli e pedale è grande,nn si possa dire lo stesso su una chitarra (...o no?) :itwasntime: :smoke:
It's only rock'n'roll but i like it

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: La filosofia di Andyfender.

  • Cita

Messaggioda andyfender » 29/01/2014, 10:13

Ciao Caro Amico. Grazie per avermi letto.Andrò senz'altro sul sito che mi hai suggerito: deve essere interessantissimo!!! Posso dirti che sulla chitarra si possono effettuare cambiamenti ancora più semplici e meno pericolosi. Se mi spieghi cosa vuoi cambiare come "voce" sulla tua sarò ben felice di suggerirti quello che so. Chiaramente le opzioni sono così tante(dipendendo dal tipo di chitarra e dalle esigenze del chitarrista) che fare un elenco sarebbe troppo lungo. Ti posso assicurare che si può fare "Tutto ciò che si desidera", con risultati quasi certi al 100%.
A tua disposizione. Ciao. A

Avatar utente
Ares
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3144
Iscritto il: 17/09/2011, 21:22
Località: Sicilia
Contatta:

Re: La filosofia di Andyfender.

  • Cita

Messaggioda Ares » 29/01/2014, 10:22

This is...Andyfender!

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: La filosofia di Andyfender.

  • Cita

Messaggioda andyfender » 29/01/2014, 10:26

Grazie Ares!!! Sempre gentilissimo!!!!

Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Re: La filosofia di Andyfender.

  • Cita

Messaggioda simoneb » 29/01/2014, 12:15

molto,molto interessante come sempre....sì,le possibilità di migliorare quello che abbiamo a volte passano in secondo piano perchè siamo tutti concentrati sull'ampli o pedale di turno e magari non prendiamo in considerazione come potremmo fare per migliorarlo.....di Robert Keeley ne ho sentito parlare anche io,la sua modifica del Boss DS-1 sembra miracolosa.....eppure da quel che ho capito si tratta di aggiungere uno switch ed un led....non ricordo se si debba cambiare anche qualche componente interno del pedale,ma comunque si tratterebbe di cose fattibilissime con ben poca spesa.....anche sul famigerato wah-wah Cry Baby si può fare una modifica simile,che sembra dia risultati esaltanti sul suono finale....e chissà cosa si può fare sull'interno di un ampli,le possibilità di ottenere suoni diversi cambiando alcune componenti selezionate ad hoc.....

ad esempio io ho un ampli a transistor "parcheggiato" a casa,sia perchè ormai sono abituato ad usare il valvolare,sia perchè ha un suono "chiuso" e poco piacevole....forse conoscendolo (vi ricordo che io sono una capra in elettronica :blush: ) un buon tecnico potrebbe cambiare qualche particolare e rivoluzionarne il sound.....

Avatar utente
arwoor
Contributor
Contributor
Messaggi: 520
Iscritto il: 12/11/2011, 18:06

Re: La filosofia di Andyfender.

  • Cita

Messaggioda arwoor » 29/01/2014, 12:38

Andy...a napoli diremmo...t'esserò fà nà statua!... :clapping: :inlove: e io vorrei approfondire sulle chitarre
le domande sarebbero tantissime (...ma nn potresti trasferirti da me?...si vende una casa qui vicino,zona tranquilla,vista mare...hem... :angell: )...dunque,il mio gear da combattimento consiste in una strato american standard (fine'80) e una gretsch elettromatic ( tipo country club...ma coreana...sono un proletario...)
dunque per quello che riguarda la semiacustica il negoziante-liutaio mi ha assicurato che con i PU Tv jones il suono salirebbe clamorosamente di qualità...tu sconsigli l'usato sui pu? ho visto cu mercatino che hanno un range di prezzi molto variegati (??)
e poi in generale,anche per quello che riguarda tutte e due...che migliorie si possono fare?...cambiare i fili interni si modifica il suono? il ponte dovrebbe essere in pressofuso,uno in acciaio con 6 viti migliora?...cambiare le meccaniche? sui PU come regolarsi dato che è un acquisto a scatola chiusa?...grazie per tutte le "dritte che ci dispensi"
p.p.s. sto caldeggiando l'idea di dedicare una jam del forum a te...hem,data l'anagrafe magari una twang song :heart: :party: :bear: :bear: :bear: :bear:
It's only rock'n'roll but i like it

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: La filosofia di Andyfender.

  • Cita

Messaggioda andyfender » 29/01/2014, 13:24

Grazie!!!! Sei troppo buono!!! Non ho nulla in contrario sui p.u usati,anzi: hanno lavorato già un po' e sono solo migliorati. Ci vogliono dei mesi perchè diano il meglio, ma sono stabili poi per anni.
Quando parli di migliorie sarebbe interessante sapere COSA vuoi migliorare,quali frequenze, quali difetti reputi di avere nel suono. Certe volte si deve fare dei confronti con un'altra chitarra simile per capire cosa vorresti dalla tua. Se riesci ad essere più preciso,potrei esserlo anch'io. Certe volte è sufficiente la regolazione delle altezze dei p.u. e un tipo diverso di corde per cambiare tutto. Sappimi dire. A presto. A

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Fai da te”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite