La leva vibrato:adattiamola alle nostre esigenze.

Per chi non riesce a stare con le mani in mano
Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

La leva vibrato:adattiamola alle nostre esigenze.

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda andyfender » 15/02/2014, 5:26

Così come viene fornita con la chitarra non sempre è adatta a noi ed al nostro modo di suonare.
La sua lunghezza, angolazione (nel caso delle Fender), quasi mai ci agevola l'impugnatura. Ho già scritto qualcosa tempo fa sulla "modifica" semplice che si può fare,per esempio, dell'angolazione: basta trovare una morsa,stringerla fra due pezzi di legno, per esempio, per non rovinarla, e con uno spezzone di tubo infilato, sforzare con delicatezza,ma decisione, fino a raggiungere l'angolo più soddisfacente. Poi esistono in commercio ricambi di varie lunghezze: insomma non fossilizziamoci su quella in dotazione perchè si rischia di abituarsi male e suonare peggio.
Un esempio è David Gilmour che usa una leva cortissima,con un angolo particolare. Se preferiamo che sia avvitata fissa e non riusciamo a mantenerla immobile, basta avvolgere la filettatura con uno o più giri di nastro in TEFLON( quello bianco,sottilissimo che si usa per le tubazioni ed altro) Si trova in rotolini.Se la vogliamo "libera"non c'è problema, ma si avrà sempre "un gioco, un lasco" che personalmente mi dà molto fastidio. Insomma dobbiamo adattarla alle nostre esigenze: NON NOI ADATTARCI ALLA LEVA!!!! Ciao. A

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Fai da te”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite