Guida all'acquisto di un buon usato.

Consigli e guide sulla manutenzione dello strumento.
Regole del forum
E' severamente vietata la copia anche parziale dei contenuti di questa sezione, salvo espresso consenso dell'Autore che ne detiene tutti i diritti.

Grazie, l'Amministratore.
Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda marcoark » 02/02/2012, 11:52

andyfender ha scritto:
Ares ha scritto:Allora il solco deve essere a "V" per potere questo


L'ideale sarebbe questo: tutti i diametri lavorerebbero sulla tangente.

Come ben dici la corda non dovrebbe poggiare sul capotasto dalla parte della paletta, ma solo ed esclusivamente sul lato del primo tasto (difatti il solco quando fatto bene forma un angolo più o meno di 120° con la paletta in modo da garantire un appoggio minimo della corda) questo eviterà tutti i buzz della corda suonata a vuoto, oltre che ad una tenuta dell'accordatura maggiore. Minori saranno i punti di contatto con la corda, più questa sarà propensa a tornare al suo posto dopo un vibrato un bending o dopo l'uso della leva.
Ora provo a fare un disegno della sezione del capotasto perpendicolare a quella che ha disegnato Andrea. Datemi 10 minuti :-)

Avatar utente
Ares
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3144
Iscritto il: 17/09/2011, 21:22
Località: Sicilia
Contatta:

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda Ares » 02/02/2012, 11:55

Daccordo Marco, grazie

Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda marcoark » 02/02/2012, 12:15

marcoark ha scritto:
andyfender ha scritto:
Ares ha scritto:Allora il solco deve essere a "V" per potere questo


L'ideale sarebbe questo: tutti i diametri lavorerebbero sulla tangente.

Come ben dici la corda non dovrebbe poggiare sul capotasto dalla parte della paletta, ma solo ed esclusivamente sul lato del primo tasto (difatti il solco quando fatto bene forma un angolo più o meno di 120° con la paletta in modo da garantire un appoggio minimo della corda) questo eviterà tutti i buzz della corda suonata a vuoto, oltre che ad una tenuta dell'accordatura maggiore. Minori saranno i punti di contatto con la corda, più questa sarà propensa a tornare al suo posto dopo un vibrato un bending o dopo l'uso della leva.
Ora provo a fare un disegno della sezione del capotasto perpendicolare a quella che ha disegnato Andrea. Datemi 10 minuti :-)


eccolo, spero che si riesca a capire qualcosa. Ovviamente attendo il commento di andrea per capire se il mio ragionamento è giusto.
Immagine

Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda simoneb » 02/02/2012, 14:55

andyfender ha scritto:Grazie a te,Simon,per leggermi sempre!!!

e perchè non dovrei?ho scoperto un sacco di cose dai tuoi post e mi hai fatto pensare a tantissimi dettagli a cui mai avrei prestato attenzione :bigsmile: :surprised:

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda andyfender » 04/02/2012, 6:12

@ Marco.

Il tuo discorso è perfetto. Ieri,prima di scrivere,ho dato una occhiata con la lente ai capotasti delle Gibson che in queste cose è Maestra. Il solco è dalla parte del primo tasto,mentre verso la paletta c'è solo una piccola incisione dovuta alla lavorazione della fresa. Grazie Marco.!!

Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda marcoark » 04/02/2012, 9:35

andyfender ha scritto:@ Marco.

Il tuo discorso è perfetto. Ieri,prima di scrivere,ho dato una occhiata con la lente ai capotasti delle Gibson che in queste cose è Maestra. Il solco è dalla parte del primo tasto,mentre verso la paletta c'è solo una piccola incisione dovuta alla lavorazione della fresa. Grazie Marco.!!


Una piccola precisazione: del disegno ho scritto che la corda non deve essere completamente dentro al solco. E' inesatto, o almeno in parte.
Per quanto riguarda i cantini ad esempio questi non avranno molti problemi, l'importante è che (come si vede dalla sezione di andrea, il solco del capotasto abbia una forma che si allarga verso l'alto.
Leggermente diverso è il discorso sulle corde avvolte: queste se hanno molto contatto con il capotasto faticherebbero a tornare al loro posto, quindi bisognerebbe fare molta più attenzione prendendo in considerazione metodi per agevolare il movimento della corda. L'uso di un capotasto in grafite previene a monte i problemi di tenuta dell'accordatura, nei capotasti di materiale plastico od osso, si consiglia l'aggiunta di grafite di matita o comunque una piccola quantità di grasso sui solchi per ovviare al problema.

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda andyfender » 04/02/2012, 10:04

marcoark ha scritto:
andyfender ha scritto:@ Marco.

Il tuo discorso è perfetto. Ieri,prima di scrivere,ho dato una occhiata con la lente ai capotasti delle Gibson che in queste cose è Maestra. Il solco è dalla parte del primo tasto,mentre verso la paletta c'è solo una piccola incisione dovuta alla lavorazione della fresa. Grazie Marco.!!


Una piccola precisazione: del disegno ho scritto che la corda non deve essere completamente dentro al solco. E' inesatto, o almeno in parte.
Per quanto riguarda i cantini ad esempio questi non avranno molti problemi, l'importante è che (come si vede dalla sezione di andrea, il solco del capotasto abbia una forma che si allarga verso l'alto.
Leggermente diverso è il discorso sulle corde avvolte: queste se hanno molto contatto con il capotasto faticherebbero a tornare al loro posto, quindi bisognerebbe fare molta più attenzione prendendo in considerazione metodi per agevolare il movimento della corda. L'uso di un capotasto in grafite previene a monte i problemi di tenuta dell'accordatura, nei capotasti di materiale plastico od osso, si consiglia l'aggiunta di grafite di matita o comunque una piccola quantità di grasso sui solchi per ovviare al problema.


Di nuovo: perfetto!!! :clapping: :clapping:

Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda marcoark » 04/02/2012, 12:28

andyfender ha scritto:
marcoark ha scritto:
andyfender ha scritto:@ Marco.

Il tuo discorso è perfetto. Ieri,prima di scrivere,ho dato una occhiata con la lente ai capotasti delle Gibson che in queste cose è Maestra. Il solco è dalla parte del primo tasto,mentre verso la paletta c'è solo una piccola incisione dovuta alla lavorazione della fresa. Grazie Marco.!!


Una piccola precisazione: del disegno ho scritto che la corda non deve essere completamente dentro al solco. E' inesatto, o almeno in parte.
Per quanto riguarda i cantini ad esempio questi non avranno molti problemi, l'importante è che (come si vede dalla sezione di andrea, il solco del capotasto abbia una forma che si allarga verso l'alto.
Leggermente diverso è il discorso sulle corde avvolte: queste se hanno molto contatto con il capotasto faticherebbero a tornare al loro posto, quindi bisognerebbe fare molta più attenzione prendendo in considerazione metodi per agevolare il movimento della corda. L'uso di un capotasto in grafite previene a monte i problemi di tenuta dell'accordatura, nei capotasti di materiale plastico od osso, si consiglia l'aggiunta di grafite di matita o comunque una piccola quantità di grasso sui solchi per ovviare al problema.


Di nuovo: perfetto!!! :clapping: :clapping:


grazie grazie :blush: :blush:

Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda simoneb » 04/02/2012, 14:59

marcoark ha scritto:nei capotasti di materiale plastico od osso, si consiglia l'aggiunta di grafite di matita o comunque una piccola quantità di grasso sui solchi per ovviare al problema.

da quando ce lo ha consigliato andy,ho preso l'abitudine di usare la grafite....il risultato è che la corda ha un movimento più regolare durante la ricerca dell'accordatura,mentre prima si muoveva a scatti adesso ad ogni movimento della meccanica corrisponde un cambiamento del tono della corda.....consiglio ottimo :rock:

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Guida all'acquisto di un buon usato.

  • Cita

Messaggioda andyfender » 05/02/2012, 2:50

simoneb ha scritto:
marcoark ha scritto:nei capotasti di materiale plastico od osso, si consiglia l'aggiunta di grafite di matita o comunque una piccola quantità di grasso sui solchi per ovviare al problema.

da quando ce lo ha consigliato andy,ho preso l'abitudine di usare la grafite....il risultato è che la corda ha un movimento più regolare durante la ricerca dell'accordatura,mentre prima si muoveva a scatti adesso ad ogni movimento della meccanica corrisponde un cambiamento del tono della corda.....consiglio ottimo :rock:


Mi fa piacere Simon!

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Laboratorio Liuteria”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite