Tensione molle Tremolo

Consigli e guide sulla manutenzione dello strumento.
Regole del forum
E' severamente vietata la copia anche parziale dei contenuti di questa sezione, salvo espresso consenso dell'Autore che ne detiene tutti i diritti.

Grazie, l'Amministratore.
Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Tensione molle Tremolo

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda marcoark » 29/01/2013, 2:22

Buonasera a tutti ragazzi, eccomi di nuovo tra voi! Scusate la lunga assenza: ultimamente sono stato travolto da situazioni particolari che di sicuro non rendono monotone le mie giornate :-)

Allora, il discorso che vorrei trattare oggi riguarda ancora una volta le molle del tremolo: è un argomento abbastanza vasto da trattare perchè oltre alle solite regolazione a cui vengono sottoposte, abbiamo la possibilità di scegliere il tipo di molla più adatta al nostro playing.

Pochi sanno che esistono in commercio molle per tremolo di differente tensione, la maggior parte di noi si accontenta (me compreso) di quelle date in dotazione con la chitarra. Questo non vuol dire però, data la modica spesa, che non si possa sperimentare per trovare il giusto compromesso per le nostre necessità.

Vorrei innanzi tutto suddividere in tre tipi le molle esistenti in commercio: morbide, normali, dure.
Ovviamente, come per ogni parte della chitarra, l'installazione di ognuno di questo set comporta dei pro e dei contro che andremo immediatamente ad esporre.

Una piccola premessa è d'obbligo.
Come sarà facilmente intuibile, il discorso vale per tutti quelli, che come me, amano utilizzare il ponte sospeso in modo da avere, grazie al movimento della leva, sia lo spostamento in alto e in basso del pitch della nota.
Avete mai notato che ogni volta che facciamo un bending, tutte le altre corde subiscono di conseguenza un abbassamento del pitch? Questo è dovuto al ponte flottante che non fa altro che abbassarsi grazie al maggior tiraggio a cui il ponte viene sottoposto con il nostro bending.
Questo particolare effetto, odiato da molti (perchè di fatto provoca una evidente stonatura),può essere in qualche modo limitato: qui entrano in gioco le molle.

Molle più dure, avranno bisogno di maggior tensione per provocare la stessa stonatura che ad esempio avremo con delle molle morbide: Se noi ad esempio suonassimo una nota con un bending di un tono, con delle molle morbide avremo una stonatura delle altre corde molto evidente, cosa che invece viene molto limitata se avremo installate molle dure.

Come anticipavo, ci sono sia dei pro e dei contro per ogni tipo di installazione:

Molle morbide Pro: bending più morbidi, uso della leva più agevole e naturale.
Molle morbide Contro: Dato il maggior attrito delle corde su capotasto e sellette, l'accordatura sarà facilmente compromessa, maggior stonatura delle corde non interessate nel bending.

Molle Dure pro: tenuta dell'accordatura, stonatura limitata delle altre corde durante un bending.
Molle Dure contro: Bending più duri, controllo della leva più difficoltoso e meno naturale.

Per poter provare senza spendere una lira questi piccoli cambiamenti con le molle in dotazione, potremmo provare a risettare la chitarra spostando la posizione delle molle del tremolo.
Montando ad esempio le due molle laterali in maniera obliqua e dopo aver rifatto l'intero setup alla nostra chitarra, avremo un incremento di tensione, quasi equiparabile al montaggio di molle più dure. Insomma... PROVATE!!

Inoltre voglio ricordarvi che anche le molle del tremolo hanno una durata, quindi vi consiglio di tanto in tanto di oliarle in modo che l'effetto di ritorno non sia compromesso.

Spero che l'argomento sia abbastanza comprensivo!!

Un saluto e buona notte a tutti!

Marcovito

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Tensione molle Tremolo

  • Cita

Messaggioda andyfender » 29/01/2013, 6:43

Interessantissimi,caro Marco. Un argomento mai troppo conosciuto. L'esistenza delle molle a diversa tensionatura non è molto conosciuta e bene hai fatto ad esporlo.
Troppo spesso ci si accontenta del set up di fabbrica della chitarra,mentre le possibilità di migliorarlo o almeno di avvicinarlo alle nostre esigenze esistono e come,ma bisogna conoscerle.

Ottima esposizione che darà modo a tutti noi di eseguire una nuova regolazione di una parte così importante della chitarra.

Grazie mille. Ciao. A :clapping: :clapping: :clapping:

Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Re: Tensione molle Tremolo

  • Cita

Messaggioda simoneb » 29/01/2013, 14:19

ottimo,grazie mille marcoark :bigsmile:

decisamente importante il consiglio di oliare le molle del tremolo:personalmente non ho mai preso in considerazione questa manutenzione :blush: ,provvederò al più presto :rock:

Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Re: Tensione molle Tremolo

  • Cita

Messaggioda marcoark » 29/01/2013, 20:01

Grazie mille a tutti. Un grazie particolare ad Andy che oltre a tenermi impegnato (fortunatamente) la mente con i nostri discorsi e consigli vari, mi sprona spesso a scrivere qualcosa per questa comunità.
Ringrazio tantissimo anche te Simone, mi ha fatto proprio piacere leggere che la regolazione delle molle del tremolo ha avuto dei buoni risultati: una piccola soddisfazione.

Un saluto a tutti

Avatar utente
Billbax
Utente registrato
Utente registrato
Messaggi: 89
Iscritto il: 20/02/2013, 23:29
Località: COMO

Re: Tensione molle Tremolo

  • Cita

Messaggioda Billbax » 06/03/2013, 0:00

marcoark ha scritto:Avete mai notato che ogni volta che facciamo un bending, tutte le altre corde subiscono di conseguenza un abbassamento del pitch? Questo è dovuto al ponte flottante che non fa altro che abbassarsi grazie al maggior tiraggio a cui il ponte viene sottoposto con il nostro bending.

Molle più dure, avranno bisogno di maggior tensione per provocare la stessa stonatura che ad esempio avremo con delle molle morbide: Se noi ad esempio suonassimo una nota con un bending di un tono, con delle molle morbide avremo una stonatura delle altre corde molto evidente, cosa che invece viene molto limitata se avremo installate molle dure.

Inoltre voglio ricordarvi che anche le molle del tremolo hanno una durata, quindi vi consiglio di tanto in tanto di oliarle


Ciao Marco, scusami ma non sono d'accordo.
Quando fai un bending il ponte si alza invece che abbassarsi e questo e' dovuto al fatto che le viti o i pivot del ponte flottante sono posti davanti alle sellette, in ogni caso l'innalzamento delle corde e' nell'ordine dei micron e molto dipende dalla posizione della selletta.
Quando si fa il setting del ponte flottante cio' che si fa' e cio' che avviene e' l'equilibrio tra la tensione delle corde e la tensione delle molle, quindi molla dura o morbida cambia poco, se ho una tensione (ipotesi) di 10 kg per contrastarla devo avere una molla che regge 10 kg tutto qui.
E' chiaro che se la molla e' piu' dura facendo un bending muovero' meno il ponte ma le molle standard una volta equilibrate sopportano benissimo questo fattore perche' l'escursione e' minima e anzi se facendo il bending le altre corde si "allentano" e' un bene perche' l'equilibrio delle forze resta inalterato a tutto vantaggio della stabilita' del manico.
Altra cosa e' se mettiamo una muta piu' grossa, dove per fare lo stesso bending dovremo fare piu' forza ma in quel caso (cambio corde) avremo gia' regolato il truss rod e le molle o ne avremo aggiunta una per sopperire all' aumento di tensione, ma solo per equilibrare le forze.
Non essendoci attrito oliare le molle e' a dir poco inutile.

Questa non e' una critica al tuo articolo che mette in risalto il fatto che anche se apparentemente non sembra il ponte si muove pur non usando la leva e che la scelta delle molle puo' influire (non molto a dire il vero) sull'insieme.

Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Re: Tensione molle Tremolo

  • Cita

Messaggioda marcoark » 06/03/2013, 0:47

''Quando fai un bending il ponte si alza invece che abbassarsi e questo e' dovuto al fatto che le viti o i pivot del ponte flottante sono posti davanti alle sellette, in ogni caso l'innalzamento delle corde e' nell'ordine dei micron e molto dipende dalla posizione della selletta.''

Quando parlo di abbassamento del pitch, intendo dell'intonazione. Che la corda si alzi o s'abbassi rispetto alla posizione di riposo,non l'ho tenuto proprio in considerazione, ma è ovvio che la corda si alzi di pochissimo.

''E' chiaro che se la molla e' piu' dura facendo un bending muovero' meno il ponte ma le molle standard una volta equilibrate sopportano benissimo questo fattore perche' l'escursione e' minima e anzi se facendo il bending le altre corde si "allentano" e' un bene perche' l'equilibrio delle forze resta inalterato a tutto vantaggio della stabilita' del manico.''

L'escursione non è minima perchè la stonatura delle altre corde è molto evidente, ed è proprio per questo che non è un bene. Il manico riesce a sopportare alzamenti di pitch di tutte le corde insieme anche di un tono e mezzo (medi floyd) senza avere problemi di stabilità.

Le corde non le olierei tanto per una questione di attrito (che non c'è) ma per mantenere nel tempo al meglio il metallo e la sua specifica elasticità.

Avatar utente
Billbax
Utente registrato
Utente registrato
Messaggi: 89
Iscritto il: 20/02/2013, 23:29
Località: COMO

Re: Tensione molle Tremolo

  • Cita

Messaggioda Billbax » 06/03/2013, 1:57

marcoark ha scritto: Questo è dovuto al ponte flottante che non fa altro che abbassarsi grazie al maggior tiraggio a cui il ponte viene sottoposto con il nostro bending.


Scusa ma lo hai scritto tu... non parlavo del pich.

Il manico in una chitarra e' la parte piu' instabile ed e' l'unica che da' problemi di instabilita', il discorso che fai tu sul fatto che col Floyd Rose puoi "guadagnare" un tono e mezzo senza rendere il manico instabile e' solo un'apparenza e lo e' per il semplice motivo che lo ottieni su tutte le corde e si tende o si rilascia in modo uniforme ma se tu potessi registrare un video e lo potessi rallentare a sufficienza vedresti come si muove il manico.
E' chiaro che se mentre fai un bending ti serve poter suonare anche le altre corde ed averle perfettamente intonate l'unico sistema e' avere un ponte fisso e un manico in kevlar (che forse non bastano) o un ponte flottante multiplo con una molla per ogni selletta ma per ottenere la perfezione uno strumento non in legno che purtroppo "si muove".

E' inteso che l'articolo apparentemente trattava di ponti flottanti in generale e la mia non voleva essere un critica ma un approfondimento e una correzione sulla tua frase di cui sopra, se ho dato un'altra impressione mi scuso.

Avatar utente
marcoark
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 283
Iscritto il: 20/09/2011, 2:04

Re: Tensione molle Tremolo

  • Cita

Messaggioda marcoark » 06/03/2013, 2:08

mi riferivo al movimento in avanti del ponte come quando si tira giù la leva.

Certo, il manico si muovo, ma nell'arco di 1/4 di secondo ritorna in posizione senza nessun problema di accordatura di sorta.

''E' chiaro che se mentre fai un bending ti serve poter suonare anche le altre corde ed averle perfettamente intonate l'unico sistema e' avere un ponte fisso e un manico in kevlar (che forse non bastano) o un ponte flottante multiplo con una molla per ogni selletta ma per ottenere la perfezione uno strumento non in legno che purtroppo "si muove"''

è proprio questo il problema che cercavo esporre, evidenziando di fatto però come un set di molle più dure riduce il problema dell'intonazione delle corde non sottoposte a bending.

non devi scusarti di nulla, siamo qui per discutere apertamente.

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Laboratorio Liuteria”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite