Wiring chitarra elettrica

ATTENZIONE: I NUOVI UTENTI REGISTRATI DEVONO LASCIARE UN MESSAGGIO IN QUESTA SEZIONE PER SBLOCCARE TUTTE LE AREE DEL FORUM!
Gio'
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/10/2016, 19:13

Wiring chitarra elettrica

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda Gio' » 02/10/2016, 19:49

Buongiorno a tutti voi, mi sono appena iscritto a questo forum; l'ho fatto dopo aver letto casualmente l'intervento di "andyfender" - Per chi vuol saperne di più: il circuito della chitarra.

Ho comprato una Harley Benton 612 CD custom: è una rivisitazione economica della Gibson doppio manico, 6 / 12 corde (https://m.thomann.de/it/harley_benton_d ... ef=msg_a_2) e vorrei modificarne il cablaggio.
Ho trovato un suggerimento, ma non ho ben capito la modifica suggerita al punto n.1 del testo che dice:

...Je déballe, la lutherie est superbe, rien a redire, sauf peut être le corps qui est en 4 parties, mais à ce prix il faut être raisonnable....
Les manches sont parfait, fins et très ergonomiques, celui de la 12 est légèrement plus large et c'est un plus.
La guitare est montée en 10 D'addario et le réglage, action et manche, est parfait.
Très bonne résonance à vide, je suis enthousiasme, il est temps de brancher dans mon Deluxe Reverb avec mon BB préamp ....

Bon là petits problèmes!!!
Comme je m'en doutais, choix étrange d'avoir positionné les micros sans capot sur la 12 cordes du coup un niveau nettement supérieur sur la 12 cordes et sur la 6 cordes les micros avec capot sont comme étouffés.... un son tout flasque.... Zut, c'est dommage, la lutherie est vraiment superbe et résonante.
Allez, je me lance et je vais essayer d'améliorer cela, donc j'ouvre l'électronique et réalise les modifications suivantes:
1- les micros de la 12 sont équipés de 4 fils, je cable donc le fil de split à la terre sur les 2 micros
2- je modifie la tonalité qui est sur le général et la positionne uniquement sur la 12 afin de libérer les micros de la 6
3- Je branche et Whaou.... Ca sonne. Je reprend les réglages de hauteur des micros afin d'équilibrer tout cela et c'est parti....

Résultat, un son aéré, fin et ample, d'un niveau raisonnable pour la 12 cordes et du mordant et du coffre avec un niveau supérieur pour la 6 cordes. C'est génial, je peux maintenant profiter de cette lutherie remarquable et enchainer les plans de rythmiques aérées et de solos bluesy/rock juste en choisissant le manche et la position des micros.... et changer ces derniers ne me parait plus nécessaire du coup...
Qualcuno può spiegarmi meglio lo scopo della modifica e qualche indicazione operativa in più? Grazie

Avatar utente
TidalRace
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 438
Iscritto il: 26/09/2012, 13:18
Località: Ancona

Re: Wiring chitarra elettrica

  • Cita

Messaggioda TidalRace » 02/10/2016, 22:59

Ciao Gio', la modifica n.1 riguarda i pickup humbucker della sezione 12 corde splittati a terra, ovvero fatti funzionare in modo single-coil. Questo ne modifica la timbrica e ne abbassa il volume d'uscita. In pratica questi pickup hanno quattro fili in uscita oltre la calza (massa) per permetterne oltre al funzionamento standard (humbucker) anche la possibilità di collegarsi in modo singolo o in parallelo. Presumo che la sezione a 12 corde venga utilizzata per le parti ritmiche e che un suono grosso e potente si possa mal sposare con la sonorità da 12 corde. Io ti consiglio di sostituire i due potenziometri di volume e tono con altri due dello stesso valore ma dotati di push-pull in modo da splittare i due pickup della 12 corde. Meglio ancora sarebbe modificarla in modo d'avere le due bobine in parallelo in modo da mantenere la funzione di cancellazione dei rumori anche, con una timbrica forse anche più adatta alla sezione di 12 corde. In questo modo avresti ben 8 possibilità timbriche della solo sezione a 12 corde invece delle 3 standard. Sul sito della Seymour Duncan puoi trovare tutti i tipi di connessione dei pickup.

Gio'
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/10/2016, 19:13

Re: Wiring chitarra elettrica

  • Cita

Messaggioda Gio' » 06/10/2016, 2:10

FidalRace, innanzitutto ti ringrazio per la risposta ed i chiarimenti.
Dopo il mio "appello" ho continuato a cercare sul WEB e quello che ho trovato, unito ai tuoi consigli, mi aiutano a definire le caratteristiche e le eventuali modifiche del cablaggio sulla mia Benton.
Cerco di riassumere per verificare la correttezza di quanto ho compreso:
a)- la chitarra, al momento ha una resa sonora sbilanciata tra le sezioni 12 e 6 corde, che ne rende complicata la gestione in tempo reale. La risposta della 12 è oltretutto poco credibile.
b)- ho letto delle differenze costitutive ed espressive dei due principali tipi di pick-up, e delle eventuali modifiche da apportare per modificarle; sostanzialmente confermano quelle da te suggerite.
c)- credo interessante la modifica che consenta la connessione in parallelo delle due singole bobine che costituiscono il pu humbucker, anche se possono insorgere problemi di controfase nelle commutazioni tra i vari pick-up. Per limitare il fenomeno del rumore di fondo, tipico del single coil, immagino che dovrò connettere in controfase le due bobine di ogni humbucker allo stesso modo, credo!
d)- devo verificare la compatibilità del montaggio dei potenziometri push-pull con gli alloggiamenti sottostanti ai battipenna. Ho visto nei listini quelli profotti dalla Dimarzio e da altri.
e)- l'esclusione del controllo di tono dalla sezione 6 corde immagino sia motivata dal fatto che il suono che ne viene fuori va già bene così com'è!

Vedo di proseguire nel chiarirmi le idee dopodiché deciderò la strada da percorrere.
Grazie ancora. Gio'

Avatar utente
TidalRace
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 438
Iscritto il: 26/09/2012, 13:18
Località: Ancona

Re: Wiring chitarra elettrica

  • Cita

Messaggioda TidalRace » 06/10/2016, 9:41

Bene, riguardo al punto 'c' escludo problemi di fase per la connessione in parallelo, l'importante è che ti attieni agli schemi reperibili su internet e un eventuale problema di controfase si risolve facilmente invertendo i due fili di una bobina, controlla bene il codice colori che ogni marca è diversa.
Ma qual'era l'intervento di Andyfender?

Gio'
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/10/2016, 19:13

Re: Wiring chitarra elettrica

  • Cita

Messaggioda Gio' » 06/10/2016, 15:24

Ciao, è uno di quelli tra tanti che avevo individuato in rete, dal titolo:
"Per chi vuol saperne di più: il circuito della chitarra elettrica" (del luglio 2012, sempre su questo forum).

Gio'
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/10/2016, 19:13

Re: Wiring chitarra elettrica

  • Cita

Messaggioda Gio' » 06/10/2016, 15:36

Questo è il post di Andy;

Collegamenti Rapidi
FAQLoginIscriviti
HomeMusicaLaboratorio Liuteria
Cerca
Per chi vuol saperne di più: il circuito della chitarra.
Rispondi
Ricerca avanzat12 messaggi
1

2

Prossim

andyfender
Amministratore

Per chi vuol saperne di più: il circuito della Chitarra.
29/07/2012, 8:06

Cari Amici, a mio parere conoscere il proprio strumento consiste anche nel sapere come è fatta la parte nascosta e cioè quello che viene detto in inglese con una parola unica "WIRING". Questo è un termine che vi consiglio di usare nelle ricerche sul WEB.

In pratica si tratta del circuito elettrico con la sua componentistica e collegamenti.

Devo confessare che ho impiegato parecchio tempo ,anni or sono, per capirci qualcosa,in quanto pur essendo una cosa non difficile,trovavo incomprensibili i collegamenti del CUORE del circuito che è il "SELETTORE" detto "SWITCH".

In effetti la logica,in seguito,mi ha portato a dare un motivo a tutto, e spero tanto di poter arrivare insieme a voi,allo stesso traguardo.

Vediamo intanto uno switch a 5 posizioni usato sulla Stratocaster,perchè sarà questa chitarra che andremo ad esaminare: una via di mezzo fra la semplice Tele e le più complicate Gibson,ma capito uno schema si arriva a capirli tutti.



Come potete notare,non è facile anche se lo vediamo nella chitarra con tutti fili saldati,capire come agisce,almeno è così per me,tenendo conto,anche, che se lo sposto verso la sinistra della foto,i contatti che vengono azionati sono quelli di destra!

Così ho "rubato" due immagini che sono fondamentali per capire il meccanismo di questo basilare componente. Vediamoli:



Sinceramente io mi sono stampato tutto finora ,per poter scrivere questo post,compreso il circuito complessivo della Strato prelevato dallo splendido sito della Seymour Duncan. Vediamo anche questo:
.

Ora abbiamo tutto per poterci ragionare con calma e pazienza,se lo vorrete fare con me.

Guardiamo lo schemino del selettore dove vediamo 4 contatti a destra e 4 a sinistra.Essi riportano delle lettere il cui significato possiamo riassumere così:

B= BRIDGE=PONTE
M=MIDDLE=CENTRALE
N=NECK= MANICO
C=COMMON= COMUNE

L'altra tabellina riporta invece le combinazioni dei p.u. ottenibili a seconda della posizione del selettore. Le sigle sono le stesse.
All'atto pratico il selettore è costruito in maniera di poter fare un doppio lavoro: sul lato destro la selezione del p.u. e sul lato sinistro la selezione del pot. del tono relativo: il tutto contemporaneamente.

Se adesso andiamo a osservare lo schema complessivo della Strato (mi spiace che siate costretti a saltare da una parte all'altra,per questo suggerivo la stampa,tanto poi rimangono come promemoria), tutto appare meno complicato,o quasi.

Attenzione che lo schema riporta la mascherina completa CAPOVOLTA,come in effetti la vedremmo se,tolte le viti, la appoggiassimo sul body per osservarla SENZA dissaldare nulla.

I 3 p.u. hanno 2 fili ciascuno che escono: 1 bianco ed 1 nero (la TERRA)
Mentre i 3 bianchi vanno allo switch nelle 3 posizioni superiori, tutti i NERI (Ground= terra) vanno saldati sul fondello del potenziometro del volume (Solder: saldatura).

Da questa saldatura noterete che partono altri 2 fili neri: uno ,più grosso, va direttamente alla terra della entrata JACK,l'altro,più sottile,va saldato al fondello del pot. del TONO per creare la TERRA anche ad esso e prosegue fino al fondello dell'altro pot. del tono e così le TERRE sono sistemate.

Sempre sul selettore vediamo un filo che collega i 2 contatti "C=COMMON" e poi va ad un piedino del pot. del VOLUME. Perchè questo? Affinchè il POT. VOLUME possa agire in ogni combinazione di p.u. e posizione del selettore!

Sempre dal pot. Volume parte un secondo filo che va al polo caldo della entrata Jack. E così anche il Volume è a posto.

Sui contatti di destra del selettore noterete che manca qualsiasi collegamento sul secondo partendo dall'alto che corrisponde al "B = Bridge= ponte". Infatti sulla strato non c'è il controllo del tono su questo p.u,.mentre dai contatti "M" e "N" partono 1 filo ciascuno che va al pot. del tono relativo. Il condensatore da .022 potete vedere che è saldato su un solo pot. ma collegato al secondo con uno spezzone di filo per renderlo attivo su ambedue.

Spero tanto di essere stato abbastanza chiaro,ma dubito. In ogni caso sono sempre qui. Vi ringrazio se avete avuto la pazienza di seguirmi e vi auguro una ottima Domenica. Andy.

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Presentazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite