Una strana sensazione?

Impariamo insieme
Avatar utente
Ares
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3144
Iscritto il: 17/09/2011, 21:22
Località: Sicilia
Contatta:

Una strana sensazione?

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda Ares » 02/07/2012, 21:33

Capita anche a voi o è una mia sensazione? Quando ci mettiamo di buona volontà e cerchiamo di imparare un pezzo a noi nuovo e particolarmente difficile stiamo magari quella settimana o più sul tabulato o la lezione quasi impazzendo, e capiamo che ci vorrà un bel po per impararlo . Quindi per un periodo lo lasciamo perdere e magicamente dopo quel periodo proviamo a strimbellare l inizio così tanto per dire e ci accorgiamo che riusciamo a suonarlo con una netta disinvoltura rispetto all'ultima volta che avevamo provato... A cosa sarà dovuto?

Inviato dal mio GT-S5570 con Tapatalk 2

Em1
Super Utente
Super Utente
Messaggi: 979
Iscritto il: 15/10/2011, 19:58
Località: Viterbo

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda Em1 » 02/07/2012, 22:03

Se ci pensi è lo stesso meccanismo di quando studi le materie scolastiche...tutto il giorno sui libri e arrivi alla sera che non ricordi più nulla di quello che hai studiato,poi però la mattina seguente ti riviene in mente tutto e anche meglio organizzato. :cool:

Avatar utente
GrayFox
Contributor
Contributor
Messaggi: 705
Iscritto il: 15/01/2012, 16:29

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda GrayFox » 03/07/2012, 0:46

E' verissimo Ares ! Stessa cosa infatti mi succede sui libri di scuola come ha detto Em1 . Comunque da quello che so mentre dormiamo il cervello va in modalità defrag e riordina tutto per bene .

Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda simoneb » 03/07/2012, 2:13

è il metodo col quale ho imparato praticamente tutto quel poco che so suonare :bigsmile: se non sbaglio ha un nome tipo"super-compensazione"o qualcosa del genere...comunque il cervello-come dice Em1-appena può fa ordine nelle informazioni assimilate...è una figata :bigsmile:

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda andyfender » 03/07/2012, 7:18

Secondo me è come dice Gray. E' sbagliato saturare il cervello: se si ha un problema meglio addormentarsi pensandoci e di solito la mattina si ha la soluzione......se ce n'è una!!

Avatar utente
Ares
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3144
Iscritto il: 17/09/2011, 21:22
Località: Sicilia
Contatta:

R: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda Ares » 03/07/2012, 9:09

Ok il cervello va in defrag e sono daccordo ma le dita si sciolgono da sole durante l'inattività?

Inviato dal mio GT-S5570 con Tapatalk 2

Avatar utente
arwoor
Contributor
Contributor
Messaggi: 520
Iscritto il: 12/11/2011, 18:06

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda arwoor » 03/07/2012, 9:53

allora...nn è che le dita si sciolgono,,,sono già sciolte di per sè...ma è che anche loro hanno una "memoria" ed è questa che si attiva..."the advancing guitarist" di goodrick e "la chitarra zen" ditoshio sudo ne parlano abbondantemente di questi processi
It's only rock'n'roll but i like it

Avatar utente
GrayFox
Contributor
Contributor
Messaggi: 705
Iscritto il: 15/01/2012, 16:29

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda GrayFox » 03/07/2012, 10:20

Beh Ares le dita sono comunque mosse dal cervello .Una volta poi che sono andato al corso di chitarra mi hanno detto che conosciamo solo 1 tipo di memoria quando in realtà ce ne sono due .La memoria per come la conosciamo noi che rimanda il tuo pensiero a fatti accaduti o sentiti e la memoria cinetica con la quale il corpo ,sempre grazie al cervello , impara determinati movimenti che ci servono . Se noi abituiamo infatti la mano ai movimenti con la chitarra che in vita non sì fanno mai normalmente , il nostro cervello li prenderà come importanti e da li li miglioriamo sempre . Ogni volta che aggiungiamo informazioni alla memoria cinetica , dato che sempre e comunque le informazioni vanno al cervello , occupiamo uno spazio che da svegli non siamo capaci di riordinare ,ma solo di riempire . Di notte viene riordinato tutto e dopo ti riesce tutto meglio . I professori infatti quando spiegano un argomento di solito dicono sempre di studiarlo mano mano che spiegano e non tutto all'ultimo momento , proprio perché il cervello di notte riordina tutto quello che può ,ma più cose deve riordinare ,più sarà difficile il suo compito e a volte non riesce a riordinare tutto con una sola dormita. Stessa cosa la diceva il chitarrista classico Andres Segovia : Meglio studiare chitarra 1 ora al giorno tutti i giorni che studiare tante ore al giorno ,ma in giorni separati anche perché si danno poche informazioni da assimiliare al cervello ,ma costanti con il metodo di 1 ora al giorno .
Ultima modifica di GrayFox il 03/07/2012, 13:18, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda simoneb » 03/07/2012, 12:57

bellissima spiegazione Gray :clapping: :clapping: :clapping: :clapping:

Avatar utente
GrayFox
Contributor
Contributor
Messaggi: 705
Iscritto il: 15/01/2012, 16:29

Re: Una strana sensazione?

  • Cita

Messaggioda GrayFox » 03/07/2012, 13:15

Grazie Simo ! :wink:

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Teoria e Tecnica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite