"IL CAPPELLO DEI DESIDERI..."

Per tutto quello che non tramonta mai..
Avatar utente
Dogat
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 182
Iscritto il: 13/11/2011, 20:03

Re: "IL CAPPELLO DEI DESIDERI..."

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda Dogat » 17/08/2012, 17:57

Ciao Andy,

se volessimo essere "fiscal-time", quindi completamente asettici nei giudizi, bisogna dire che non essendoci altro all'epoca, come strumentazione, per quanto riguarda un sistema sonoro che facesse sia "i tappeti", come pure partiture solistiche nei vari brani rock e simili, obbligatoriamente la scelta non poteva cadere altro che su questo pesante mobile.... e io aggiungo: ANCORA BENE che non ci sia stato altro a quei tempi!!! Sennò pensa quali "Colori Sonori" sarebbero stati completamente sconosciuti sia alla cerchia dei musicisti, come non da meno a tutta la gente del mondo!

L'Hammond infatti rappresenta oggi una vera mitologia assoluta, ma non perchè lo stesso non venga più costruito, in quanto Roland avendone acquisito completamente il marchio potrebbe costruirli perfettamente, ma la scelta è quella di lasciarlo stare in quell'olimpo incontaminato, ma non senza l'assistenza per quanto riguarda i vari pezzi che potrebbero danneggiarsi, perchè bisogna ricordare che nel panorama musicale internazionale e specialmente in Usa l'Hammond, nei vari suoi modelli, viene tutt'ora utilizzato e quindi per poter continuare a vivere deve essere supportato da assistenza tecnica, che Roland come proprietaria continua a fornire.

Un saluto da parte mia,

Dogat. :-)

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: "IL CAPPELLO DEI DESIDERI..."

  • Cita

Messaggioda andyfender » 17/08/2012, 18:18

Grazie Dogat per le spiegazioni. Devo confessartiche,pur amando questo strumento,ne ero ignorante. Adesso parecchio meno, grazie a te. Ciao.A

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Vintage e Collezionismo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite