Farfisa Tr70

Per tutto quello che non tramonta mai..
Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Farfisa Tr70

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda simoneb » 09/04/2013, 12:44

metto quì,perchè data l'età del prodotto mi sembra la sezione migliore.....

ho scoperto dell'esistenza di amplificatori Farfisa(ma non facevano tastiere? :wondering: )perchè se ne parlava da un'altra parte......volevo sapere se qualcuno riesce a darmi qualche info in più.....che so,Andy? :bigsmile: scherzi a parte,qualsiasi nozione è ben accetta da chiunque :wink:

Avatar utente
texx
Contributor
Contributor
Messaggi: 574
Iscritto il: 21/05/2012, 16:47
Località: Zianigo

Re: Farfisa Tr70

  • Cita

Messaggioda texx » 09/04/2013, 15:54

mmmm....,non credo fossero granchè.Penso fossero nella fascia bassa degli ampli dell'epoca (Davoli,Meazzi ecc.)ma sicuramente Andy ti saprà dire mooolto di più....

Avatar utente
TidalRace
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 438
Iscritto il: 26/09/2012, 13:18
Località: Ancona

Re: Farfisa Tr70

  • Cita

Messaggioda TidalRace » 09/04/2013, 18:55

Come molte aziende italiane dell'epoca beat la produzione di amplificatori era la normalità. Molti modelli erano economici e generici, senza avere una grossa personalità nel suono, ma andando discretamente per un po' tutti i generi. Spesso era molto facile trovare un amplificatore italiano, mentre era molto più difficile acquistare un Fender o un Marshall. L'acquirente standard era spesso il chitarrista dell'orchestra di liscio, che difficilmente investiva grosse cifre sulla strumentazione.
Non conosco il modello da te citato, posso ipotizzare dalla sigla una circuiteria a transistor e 70 watt di potenza. Spesso questi amplificatori avevano ingressi per microfono, chitarra e fisarmonica. Sono stati fatti anche amplificatori di buon livello, come alcuni Eko, il modello SC800 a transistor, per esempio, univa una costruzione in legno massello con la possibilità di collegare chitarre elettriche e acustiche. Anche alcuni modelli a valvole non erano male, marche come Emthree, Montarbo, Davoli, costruivano onesti ampli che sarebbero da riscoprire per le loro sonorità. Ciao.

Avatar utente
simoneb
Icona del Rock
Icona del Rock
Messaggi: 2406
Iscritto il: 23/09/2011, 12:40

Re: Farfisa Tr70

  • Cita

Messaggioda simoneb » 09/04/2013, 20:23

grazie ad entrambi per le informazioni :bigsmile: puntualissimi e velocissimi :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping:

Avatar utente
Caste
Team Maestri
Team Maestri
Messaggi: 124
Iscritto il: 14/10/2011, 0:38

Re: Farfisa Tr70

  • Cita

Messaggioda Caste » 10/04/2013, 10:56

TidalRace ha scritto:Sono stati fatti anche amplificatori di buon livello, come alcuni Eko, il modello SC800 a transistor, per esempio, univa una costruzione in legno massello con la possibilità di collegare chitarre elettriche e acustiche. Anche alcuni modelli a valvole non erano male, marche come Emthree, Montarbo, Davoli, costruivano onesti ampli che sarebbero da riscoprire per le loro sonorità. Ciao.

Sono totalmente in accordo. Ho avuto occasione di sentire qualcuno di questi ampli in opera (sia valvolari che a transistor) e ho sentito suoni migliori di quelli che puoi tirare fuori, per fare un esempio, da certi Marshall di fascia bassa.
Ciao

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Vintage e Collezionismo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite