SUONI VECCHI, SUONI NUOVI...GIBSON

Per tutto quello che non tramonta mai..
Avatar utente
Dogat
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 182
Iscritto il: 13/11/2011, 20:03

SUONI VECCHI, SUONI NUOVI...GIBSON

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda Dogat » 09/09/2012, 16:09

Cari Amici ogni tanto spunto fuori ed in questo caso proprio per raffrontare suoni vecchi con suoni nuovi, fare prove, registrazioni varie e quindi relative produzioni sonore, che poi pubblico sul mio canale viedo You Tube.
In questo caso ho eseguito un brano famosissimo scritto da Gershwin ed interpretato sin dall'inizio, dalle più famose cantanti jazz di colore e non solo.
In questo mio particolare arrangiamento ho impiegato due chitarre differenti nei modelli, ma tutte e due di casa Gibson ovvero l'ultima uscita la Les Paul Studio Worn Brown e la datatissima hollow body 175-D.
Il raffronto, per alcuni musicisti, non sarebbe neppure da farsi, specialmente nell'ambito dei puristi del jazz, ma il risultato ottenuto dimostra che anche una chitarra pensata per altri generi musicali, possa invece essere benissimo impiegata anche in quegli ambiti definibili assolutistici solo per determinati modelli, sia di casa Gibson, come pure di altri marchi famosi.

Benchè se ne dica su questa "figlia minore" del celebre marchio Usa, che come tutti ben sanno qui il "topo non è passato" in quanto non ha i "buchi di alleggerimento", ma in questo caso la Gibson, avendo dato l'incarico ad una ditta di escavatori, presenta le "Camere Tonali" che la allegeriscono notevolmente rispetto alla Les Paul Custom(la mia pesa 5,8Kg) cosa che già nel 2008 quando vennero introdotte, spaventò a morte tutti gli affetti da "Gibsonite", inoltre monta pure dei pckup's mica tanto "teneri" come i vecchi '57, ma i 490-R e 498-T, che rispetto ai '57 hanno una potenza maggiorata, anche se inferiore rispetto ai Burstbucker's, inoltre il suono è "squillanteggiante", cosa ulteriormente fatale per i "gibsomani", permangono cumunque le ottime caratteristiche dell'action bassa, scorrevolezza della tastiera e manico e questo grazie all'impiego da sempre di ottimi legni, in questo caso il mogano, ad eccezzione della tastiera in splendido palissandro.

Le mie conclusioni invece vedono a mio avviso questa chitarra come un vero gioiellino a "a largo spettro di vedute" e quindi ambiti sonori....naturalmente non vi dico in quali parti del brano la stessa, come pure la 175-D suonano, cosicchè avrete modo ascoltare, senza consizionamento alcuno.

http://www.youtube.com/watch?v=QMfWfbxx ... ature=plcp

Un saluto da parte mia e buona musica sempre!

Dogat. :-)

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: SUONI VECCHI, SUONI NUOVI...GIBSON

  • Cita

Messaggioda andyfender » 09/09/2012, 17:28

E' uno dei tuoi pezzi più belli!! Hai quasi superato te stesso! Canzone stupenda,ma non semplice da eseguire senza cadere nel banale. L'ultimo intervento dal minuto 2 è sicuramente con il suono più bello!!! Quindi la risposta è ovvia. Mi piacerebbe tutto il brano con questa chitarra: ha il classico suono vecchio jazz adattissimo per un capolavoro del genere. I complimenti sono doverosi,ma scontati! Grazie!!!

Avatar utente
Dogat
Team Liutai
Team Liutai
Messaggi: 182
Iscritto il: 13/11/2011, 20:03

Re: SUONI VECCHI, SUONI NUOVI...GIBSON

  • Cita

Messaggioda Dogat » 09/09/2012, 18:25

Ciao Andy,

grazie per l'apprezzamento in merito, in questi giorni stò sfogliando un pò di vecchi standard e mano a mano mi vengono pure in mente vecchi ricordi in merito a qualche decennio fà e poi se qualche brano in particolare mi stuzzica abbastanza la fantasia lo tiro giù, vado con un arrangiamento che lo faccia rientrare sempre in quell'ambito della "musica relax", la quale oggi ha una marea di definizioni da farne un vocabolario intero vedasi lounge, smooth jazz, soft music, ambience, melody music, inspiration music e via con miliardi di definizioni inutili per chi è già "datato" come lo sono io, poi ancor più con una mente che viaggia indietro diversi decenni rispetto a quanto oggi "gira nelle varie pentole" e questa caratteristica l'avevo già da giovane nell'ambito musicale, perchè poi alla fine ognuno "viaggia" in particolari generi musicali che seppur possano differire ad una osservazione superficiale, poi hanno alla fine quel sottile filo d'unione.

Posso dirti che questa Worn Brown è una vera "bomba", pensa che ha ancora le sue corde originali Gibson 0.09, che in diversa scalatura, negli anni '80, usavo sempre, come in alternativa se non trovavo anche le "Super Bullet" Fender, oggi qui da me introvabili, se non che mi metta ad ordinarle in rete, quindi non le stesse della 175 che monta adesso(corde che mi vergogno a dire il prezzo) "round" pure loro quindi come qualunque altra chitarra, in quanto le "flat" le uso su altre tre chitarre.

Una cosa che ricordo ancora con piacere e dispiacere nello stesso tempo, furono le corde della Fender "dedicate" al Jazz, che penso ancora oggi esistano e costruiscano nel loro stabilimento USA, le montai sulla Gibson 175, avevano un suono fantastico, ma un grande problema e questo solo per me penso, mi facevano venire "la pelle d'oca al contatto", in quanto non avevano un rivestimento completamente "flat" e questo era ben pensato giustamente per "non ammazzare il suono" , in quanto la gamma delle frequenze era veramente ottima e la riduzione stessa del rumore, cosa fondamentale in determinati generi musicali, pure. Posso dirti che le conservo ancora tutt'ora, come un cimelio posso dire e di certo che chi riesce ad usare questa tipologia di corda alla fine ha sia i vantaggi sonori delle "roud" con i vantaggi associati delle "flat", veramente un'ottima corda...ma solo per chi possa usarla.

Un saluto da parte mia,

Dogat. :-)

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: SUONI VECCHI, SUONI NUOVI...GIBSON

  • Cita

Messaggioda andyfender » 09/09/2012, 18:42

Grazie ancora Dogat! E' bello parlare con te!

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Vintage e Collezionismo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite