Vintage italiano

Per tutto quello che non tramonta mai..
Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Vintage italiano

  • Cita
  • Proponi su OK Notizie

Messaggioda andyfender » 01/02/2012, 8:14

Una bella Ariston del '64 a 12 corde
Immagine

Una Scarabeo della Davoli
Immagine

E guardate questa Meazzi (credo)
Immagine

E delle belle EKO del '69
Immagine

Avatar utente
Ares
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3144
Iscritto il: 17/09/2011, 21:22
Località: Sicilia
Contatta:

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda Ares » 01/02/2012, 9:23

Singolare la meazza

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda andyfender » 01/02/2012, 9:32

Ares ha scritto:Singolare la meazza


Davvero: 25 possibilità di suoni diversi.

Em1
Super Utente
Super Utente
Messaggi: 979
Iscritto il: 15/10/2011, 19:58
Località: Viterbo

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda Em1 » 01/02/2012, 15:07

Porca paletta!Che spettacolo di gioielli!

Grande andy come sempre :inlove:

Avatar utente
Ares
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3144
Iscritto il: 17/09/2011, 21:22
Località: Sicilia
Contatta:

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda Ares » 01/02/2012, 15:20

Come vintage italiano e ben famoso abbiamo il BINSON ECHOREC:
[img=center]http://www.giampaolonoto.it/upload/binson_echorec2_1.jpg[/img]
Si tratta di una unità echo introdotta sul mercato negli anni ’60 dalla italianissima BINSON, con sede a Milano (Settimo Milanese) fondata dal progettista stesso dell’ECHOREC ing. Bonfiglio Bini.
Ricordiamoci che questo apparecchio made in italy ha reso famoso molti solo di Gilmour. Il BINSON ECHOREC David Gilmour lo acquisì dalla strumentazione di Barrett dopo l'abbandono, prima che il grande G. passasse ai delay digitali era questo il suo cavallo di battaglia.

Tecnicamente si tratta della stessa idea usata per realizzare i classici echo a nastro, però al posto del nastro in questo caso viene utilizzato un disco in metallo sulla cui circonferenza esterna viene avvolto a spirale un sottile filo metallico magnetico.
Intorno al disco ci sono 5 testine , di cui una usata per la registrazione e le altre quattro per la riproduzione.
Il tutto gestito con 6 valvole 12AX7.
[img=center]http://www.giampaolonoto.it/upload/binson_echorec2_2.jpg[/img]
Un fantastico esempio dell’uso che Gilmour ha fatto dell’ECHOREC2 è l' indimenticabile “A Saurceful Of Secrets – Live at Pompeii” Con tempo di delay settato a 340ms, ma qui ci sarebbe di fare un discorso a parte..
[bbvideo=425,350]http://www.youtube.com/watch?v=hSsjxbRxgqY[/bbvideo]

Correggetemi se ho sbagliato qualcosa

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda andyfender » 02/02/2012, 8:41

La Eko di Recanati, per i meno giovani,potrà stupire con le sue forme ed inventiva.
Ecco la mia prima chitarra elettrica:(quella centrale)
Immagine

E poi via via modelli in quantità di cui presento solo una piccolissima parte: Shell Shapiro dei Rokes con una delle più belle chitarre mai costruite nel mondo.

Immagine

La inventiva ergonomica delle forme:

Immagine
E le scelte anticonformiste:
Immagine

Avatar utente
Ares
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3144
Iscritto il: 17/09/2011, 21:22
Località: Sicilia
Contatta:

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda Ares » 24/03/2012, 18:49

Quella ergonomica ha un potenziometro gigantesco, da l'ìmpressione che voglia essere girato con forza :bigsmile:
Possiamo postare anche ampli e accessori in questo topic?

Avatar utente
andyfender
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4935
Iscritto il: 18/09/2011, 9:37

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda andyfender » 25/03/2012, 7:04

Ares ha scritto:Quella ergonomica ha un potenziometro gigantesco, da l'ìmpressione che voglia essere girato con forza :bigsmile:
Possiamo postare anche ampli e accessori in questo topic?


Magari!!!Grazie!!

fuovac
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 4
Iscritto il: 27/08/2015, 13:33

Re: Vintage italiano

  • Cita

Messaggioda fuovac » 29/09/2015, 15:25

Recentemente in discarica ho preso "al volo" (nel senso che non è fortunatamente finita nel cassone) una Melody Vintage, sostanzialmente una imitazione italiana della stratocaster e piuttosto malandata.
Appena possibile vedrò di riverniciarla e sistemare tutte le meccaniche, in particolare quelle del bender, che appaiono molto ossidate, oltre a pick-up e componenti vari che presumo non saranno in ottime condizioni, visto l'apparente umidità che ha subito.

L'ex proprietario mi ha detto che come suono si trattava comunque di una ciofeca ma provandomela addosso devo dire di aver avuto un'impressione molto positiva, insomma un po' come un vestito su misura.

  • Spazio pubblicitario

Commenta con Facebook

Torna a “Vintage e Collezionismo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite